giovedì 20 luglio 2017

Avevamo ragione


Certe cose non si possono dimenticare, eppure in questo paese abbiamo fatto, stiamo facendo, anche questo. 
Basta leggere i commenti in giro, non solo sui social, frutto di  una  propaganda che funziona benissimo è riuscita a portare a termine il suo obiettivo e molti, troppi, ora se parlano di G8 pensano a dei ragazzi che non avevano altro da fare quel giorno se non andare a sfasciare una città.
La verità la sappiamo e abbiamo anche le prove. 
Di politici nelle caserme a comandare assalti contro cortei inermi, di scambi di intese tra infiltrati e poliziotti, di zone rosse incostituzionali, di anziani colpiti da manganelli, di pistole che sparano nelle piazze, di morte, di proiettili deviati da pietre, di ragazzi presi a calci in faccia davanti alla questura, di molotov inventate, di macelleria messicana, di canti fascisti nella caserma, di punizioni corporali, di torture fatte a Genova, in Italia, solamente 16 anni fa.
Quei ragazzi avevano ragione.
Avevamo ragione.
Abbiamo le prove.
Ci hanno massacrato.
Ma ci siamo ancora, più vecchi, più soli, ma lottiamo sempre.

17 commenti:

  1. Un grande depistaggio, una vergogna nazionale.
    Sono con TE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uomini al governo che manovravano le cariche... che dire

      Elimina
  2. Noi c'eravamo e sappiamo com'è andata. Condivido la tua descrizione e la tua analisi, contro la mistificazione della memoria

    RispondiElimina
  3. Verità e depistaggi un connubio indissolubile...Si son scordati anche di Regeni ed è un fatto recente...vogliamo parlare di Cucchi oppure della Alpi ? Parliamo di Ustica ? I primi che mi vengono in mente . Ce ne sarebbe da aggiunger....Che schifo . Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai detto bene, schifo. Ma ciò che fa ancora più male è leggere i commenti in giro o sentire le cose che la gente dice per strada, gente che non c'era quei giorni e che ancora adesso pensa a quei ragazzi come teppisti... hanno picchiato anche uomini adulti e anziani

      Elimina
    2. Ripeto una vergogna. L'amarezza è che c'è ancora gente in giro che non ha capito nulla di quello che è successo.
      Non sai le discussioni che ho affrontato.

      Elimina
  4. I più elementari diritti umani vengono calpestati ogni giorno, qualche volta mi chiedo, ma siamo sicuri di vivere in un paese civile?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siamo un paese che fa comodo a molti e non solo politici

      Elimina
  5. Hei sentito cosa ha detto quello del pd? I fascisti sono sempre in mezzo a noi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è una corsa a dirla più di destra ormai

      Elimina
  6. È stata una vicenda molto complessa, credo che ci vorranno anni perchè la verità su quei massacri venga fuori.
    La vicenda di Giuliani è un'altra storia, mi pare fin troppo strumentalizzata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la verità sui massacri non verrà mai fuori perché questo è il paese delle stragi impunite e quant'altro...

      Elimina
  7. Posso essere d'accordo su molte cose ma che si organizzi un G8 a Genova per poter pistare un po' di gente a piacimento.. mi sembra vagamente esagerato..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a Genova o meno, quelli volevano far fuori un movimento e ce l'hanno fatta... le botte le avevano già promesse dopo i fatti di Napoli.

      Elimina
  8. xpisp (Stefano)10 agosto 2017 10:45

    Ciao Ernest,
    credo tu soffra del problema di tutti gli italiani, le cose sono o rosse o nere.
    Le cose sono più complesse e andrebbero sviscerate per bene.
    Ammettere gli errori della propria parte e condannare quelli della controparte
    Una parte ha creato un eroe che è una vergogna, giusto per fare un esempio.
    La controparte ha cercato di depistare la sua vergogna.
    Insomma nessuno ammette le proprie colpe ed è capace solo di puntare il dito.
    Ecco il problema.
    c'erano vecchi, donne e bambini che volevano manifestare e c'erano teppisti, assassini e violenti da un parte mentre dall'altra c'erano lavoratori dipendenti seri e professionali e teste calde violente, ecc.
    Mi dispiace ma fino a quando ci si nasconde dietro al "noi santi gli altri bastardi" non si va da nessuna parte.
    E' un problema da abbattere in noi stessi e poi nella politica che applicando questo sistema ci fa affondare

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;